Pubblicato il giorno 2-mar-2021

Dott.ssa Michela La Torre Psicologa

𝐃𝐚𝐥 𝐜𝐮𝐫𝐚𝐫𝐞 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐥𝐚𝐭𝐭𝐢𝐚 𝐚𝐥 𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐞𝐫𝐬𝐢 𝐜𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨𝐧𝐚.

Prendersi cura, to care.
Non significa solo accettare ciò che ci è successo,
significa osservare nel momento presente le risorse e le possibilità che abbiamo dalla nostra e,
con l’aiuto adeguato,
definire e circoscrivere ciò che ci fa più male e ciò che ci spaventa,
tracciarne i contorni e i confini.
Per evitare di essere travolte, come un’onda, dalla marea dell’incertezza
che spesso assume i tratti dell’angoscia.
Un’angoscia indefinita che si manifesta spesso con un’ansia che blocca
e rende grigio il presente e ancora più oscuro il nostro futuro;
restringendo sempre di più il nostro campo d’azione,
perché non ci sentiamo sicuri e non ci viene offerto l’aiuto adeguato alle nostre esigenze.
Ma che farne delle nostre sofferenze?
Come possiamo custodirle e circoscriverle prima che ci inondino anche i nostri spazi dotati di luce?
Non è semplice, né immediato.
Ma soprattutto non esiste una risposta unica, un protocollo da seguire, che vale per tutti.

Dott.ssa Michela La Torre
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.